martedì 12 novembre 2013

LEGARE E RILEGARE

Legare un libro significa cucire i fascicoli di un libro attorno ad un supporto fisso come potevano essere i nervi di corda.
Poi verso la fine del 1400 questo tipo di legatura non serve più, ed allora i nervi, sempre più sottili potevano anche essere non "legati", il libro da questo momento storico in avanti viene per lo più cucito.
Poi se libro piaceva ed il cliente aveva ancora soldi si passava alla
rilegatura, cioè si mettevano i "piatti" della copertina, si ricopriva il dorso e tutto il libro con materiale vario ma sempre molto costoso per l'epoca.
Perciò quando su certe bancarelle vedete dei libretti e il venditore vi dice che sono rilegati a mano, vuol dire che è stata solo posta la copertina, il libretto vero e proprio per lo più viene comperato già rilegato a macchina. Molti libri che vedete su web non sono cuciti a mano ma solo rilegati.
Molti taccuini, notes e diari cuciti e rilegati a mano che potreste incontrare sulle bancarelle natalizie sono pregevoli manufatti provenienti dall'India, questi prodotti li potete trovare anche nelle migliori librerie delle città italiane, molti miei colleghi comprano direttamente dall'India il libretto già cucito poi lo rilegano, non è un male è solo una scelta.


Nessun commento:

Posta un commento